© 2015 by Partito Democratico Circolo di Omegna Cusio. Proudly created with Wix.com

P.zza Martiri della Libertà: provocazione inaccettabile

June 26, 2018

 

 

Il Centro Destra Omegnese vuole sopprimere Piazza Martiri della Libertà (dedicata alle Vittime della Lotta Partigiana) per ridenominarla Piazza Diaz, vittorioso Generale Italiano della Prima Guerra Mondiale: un’operazione pessima e da respingere per più di un motivo.


Prima di tutto non è certo una priorità amministrativa revisionare le intitolazioni delle vie del Centro Cittadino e parlarne probabilmente ha anche lo scopo di distrarre dalla generale insipienza sostanziale di questa amministrazione, sulla quale a breve come Partito Democratico esprimeremo una riflessione ad un anno dal loro insediamento. 

 

In secondo luogo, con il massimo rispetto per il Generale Diaz, non risponde a nessuna logica sopprimere una denominazione così significativa e così profondamente legata alla storia della nostra Città (insignita con la Medaglia d’Oro della Resistenza) per fargli posto: molte altre e più neutre scelte di sostituzione potevano essere fatte, se era così tanto l’urgenza di ricordarlo.

 

La verità è che, come per la cancellazione dei Murales sulla Resistenza “perché erano brutti” o per il tentativo di ridenominare in modo bislacco il Premio Omegna, rientrato perché “bastava dirlo”, c’è la precisa volontà da parte di questo Centro Destra di attaccare sottilmente, ma sempre meno sottilmente, i valori Resistenziali. 


In tal senso molto significativo è il fatto che nella loro proposta abbiano definito “ridondante” la presenza di riferimenti Partigiani in Città: l’obiettivo non è dunque onorare Diaz, ma attaccare il ricordo della Resistenza, oggi, come sempre e più che mai invece, da preservare come simbolo e presidio dei valori su cui è fondata la nostra Repubblica. 


In generale poi passare dal ricordare Cittadini che si sono sacrificati per difendere la Libertà e la Democrazia al ricordo di una lontana e nostalgica vittoria militare ci sembra al di là di ogni altra considerazione il senso di marcia sbagliato: se vogliamo cambiare qualche intitolazione, oltre a non sopprimere intitolazioni relative alla Resistenza, pare più logico, come suggeriva una Commissione Cultura di anni fa, puntare su personaggi locali e, come suggeriscono etica e prospettiva, su personaggi meno remoti e/o portatori di valori di pace, di costruzione e di fratellanza.

  
Un’ultima battuta: se non abbiamo capito male inoltre vorrebbero intitolare l’area giardini “Parco della Vittoria”; a meno che il riferimento non sia alla famosa casella del Gioco in scatola “Monopoli” è molto triste che il Principale Parco Giochi della Città di Rodari sia intestato al concetto di vittoria in senso militare e non a qualcosa che abbia a che fare con la creatività.

 
Invitiamo dunque l’Amministrazione, se ritiene così urgente ricordare il Generale Diaz, a trovare una diversa soluzione in altro luogo della Città e che non abbia le contrindicazioni di questa. 


Facciano questa operazione nostalgico militare da un'altra parte. 

 

Mario Cavigioli
Partito Democratico 
Circolo di Omegna e del Cusio

Please reload

Perchè vogliamo essere un forza politica aperta all'intera società civile, fatta da tante anime diverse unite da valori comuni, che si confrontano democraticamente e che sono capaci di darsi un efficace punto di sintesi per il Bene Comune dei Cittadini.

Social Network
Link 
Perchè Plurale ?
Partito Democratico sito provinciale
Facebook
Twitter
Partito Democratico sito nazionale