© 2015 by Partito Democratico Circolo di Omegna Cusio. Proudly created with Wix.com

 

VALORI CONDIVISI

 

Attenzione, Cura, Solidarietà e Accoglienza.

Attenzione, cura, solidarietà.

 

Emergenza abitativa: riteniamo che sia prioritaria, per la nostra città, l'individuazione di soluzioni deputate a fornire una prima accoglienza a coloro i quali si trovano a dover affrontare uno sfratto esecutivo per morosità incolpevole e che sia differenziato per singoli e famiglie, nel pieno rispetto della dignità umana. Non è pensabile che ci siano cittadini costretti a vivere in auto o in situazioni di estrema precarietà, al limite della sopravvivenza stessa. In tal senso l’Amministrazione uscente ha già avviato censimenti conoscitivi dell’esistente, approfondimenti, contatti e trattative che dovranno necessariamente trovare sbocchi concreti e proposte di soluzione compatibili con la situazione cittadina e la normativa vigente ed applicabile del settore.

 

Parlando di emergenza abitativa, siamo inoltre consapevoli dell'esistenza in Omegna di un numero considerevole di appartamenti sfitti. In quest'ottica è necessario, da una parte, sensibilizzare i proprietari rispetto alle esigenze di chi si trova, suo malgrado, in condizioni di bisogno e, dall'altro, dare sufficienti garanzie ai medesimi rispetto al fatto che il pagamento della locazione verrà onorato. Riteniamo ci debba essere un tavolo di confronto o, meglio, una cabina di regia che, partendo dalla buona volontà dei nuovi Amministratori, sappia mettere insieme, cittadini, Professionisti del settore (Geometri, Ingegneri, Architetti), proprietari di case, imprenditori, banche ed Associazioni per "recuperare" l'ingente patrimonio immobiliare pubblico e privato disponibile e renderlo fruibile.

 

Lavoro e dignità': il perdurare della grave crisi economica ha messo in ginocchio numerose famiglie omegnesi. Persone che riuscivano a garantirsi il necessario e magari anche un po' di superfluo si sono improvvisamente ritrovate senza lavoro e a non saper come mettere insieme il pranzo con la cena. In molti casi, la mutata situazione ha portato a separazioni e divorzi, a forti crisi depressive che sono sfociate in comportamenti compulsivi legati all'alcolismo o al gioco d'azzardo, fino anche al suicidio. Le Associazioni, come Caritas e S. Vincenzo hanno fatto e fanno moltissimo, ma non basta. Per molti è inoltre psicologicamente "difficile" chiedere aiuto e da soli, in silenzio, si muore.

 

La nuova Amministrazione dovrà necessariamente mettere "l'ascolto" e "la persona" al centro della propria missione affinché nessuno si senta intimorito a parlare delle proprie difficoltà e a chiedere una mano.

 

Nell’ambito dell’esistenza sociale l’amministrazione Comunale di Omegna è da sempre protagonista e pilastro del CISS-Consorzio dei Servizi del Cusio e non farà mai mancare il suo sostegno economico ed amministrativo, anche in un contesto di integrazione in un CISS Unico provinciale in fase di dibattito e discussione. Il sostegno a persone sole, povere, disabili, disagiate, affette da patologie border line con il sociale, non può più essere assunto da un comune da solo, è unicamente attraverso i consorzi di comuni che è possibile distribuire l’aiuto necessario a chi ha bisogno, secondo le proprie carature e disponibilità; noi da anni abbiamo questa convinzione e consapevolezza e le manterremo anche in futuro.

 

Uscire dalla logica del "ragionare per compartimenti stagni" significa avere una visione d'insieme e guardare alla realtà come anche ai problemi del singolo e della comunità con la mente aperta alle soluzioni. Ecco allora che potrebbe avere un senso, parlando al contempo di decoro urbano, pensare anche ad un'opportunità per le persone di cui si è detto fin qui, soprattutto i meno giovani, per permettere loro di guadagnare una cifra mensile che dia sollievo, ma sia anche una motivazione ad andare avanti con dignità.

 

Pensiamo che la formula utilizzata dall'attuale Amministrazione e che già contempla questo provvedimento vada implementata anche con diverse modalità. Riteniamo infatti che la gestione dei lavori da svolgere debba essere affidata ad una Cooperativa Sociale in modo da avere un interlocutore di riferimento che sappia organizzare gli interventi con efficacia, a tutela dei lavoratori impiegati, da individuare tra i cittadini, italiani e stranieri, maggiormente disagiati ed esposti, e allo scopo anche di contribuire a restituire gli omegnesi e ai visitatori l'immagine di una città ordinata e pulita.

 

Accoglienza

 

Noi pensiamo che l’accoglienza sia un valore che arricchisce anche chi accoglie ed è un valore in cui crediamo. Ma l’accoglienza va anche declinata con modi che garantiscano dignità e serenità a tutti: agli accolti come alla comunità che accoglie.

 

La vicenda non certo locale, ma europea, dell’emergenza rifugiati/migranti, ha visto Omegna rendersi molto disponibile, peraltro senza momenti di criticità e anche con esempi belli di collaborazione e integrazione. Ma dignità verso la nostra comunità vuole che questo impegno venga per il futuro più equamente distribuito anche sui territori limitrofi.

 

Continueremo dunque, come già fatto finora, a richiedere alla Prefettura che per gli eventuali bandi futuri suo nuovi centri si escludano le città che hanno già dato, come la nostra, e a portare avanti la trasformazione del Centro di Crusinallo in una struttura non emergenziale, ma di integrazione (SPRAR), il cui effetto potrà essere la stabilizzazione e la riduzione del numero degli ospiti nel Centro medesimo.

 

Vigileremo fermamente sull’operato delle cooperative che gestiscono l’accoglienza segnalando al Prefetto le situazioni anche solo non ottimali, come peraltro già ora si sta facendo, e questo sempre per la dignità e la serenità di tutti. 

PROGRAMMA POLITICO

OMEGNA - CONSILIATURA 2017-2022

COALIZIONE DI CENTROSINISTRA

 

PER MAURIZIO FRISONE SINDACO

Perchè vogliamo essere un forza politica aperta all'intera società civile, fatta da tante anime diverse unite da valori comuni, che si confrontano democraticamente e che sono capaci di darsi un efficace punto di sintesi per il Bene Comune dei Cittadini.

Social Network
Link 
Perchè Plurale ?
Partito Democratico sito provinciale
Facebook
Twitter
Partito Democratico sito nazionale